NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Stampa

Turismo Gratis

Scritto da Amministratore on . Postato in Notizie utili

 

La nostra associazione offre per i gruppi dei turisti la sala massimo per 50 persone,  bagno,  cuchina, internet wi-fI gratuito.

Stampa

LAVORATORI EXTRACOMUNITARI. QUOTE NON STAGIONALI PER L’ANNO 2013

Scritto da Amministratore on . Postato in Notizie utili


Con circolare n. 6934 del 16 dicem-bre 2013 i Ministeri dell'Interno e del Lavoro hanno resa nota l'emanazione di un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 dicembre scorso, con il quale viene programmato l'ingresso in Italia di 17.850 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo. E’ stata prevista una specifica quota, pari a 4.000 unità, per la conversione dei permessi di soggiorno stagionali in permessi di soggiorno per lavoro subordinato che, come noto, sono di particolare interesse per il nostro settore. A tale proposito, i Ministeri dell'Interno e del Lavoro, con circolare congiunta n. 6732 del 5/11/2013, hanno modificato il loro orientamento, ritenendo ammissibile anche la conversione del primo permesso di soggiorno per motivi di lavoro stagionale; non è dunque necessario che lo straniero stagionale faccia rientro nel proprio Paese di provenienza ed ottenga un nuovo visto di ingresso, come previsto in precedenza. Resta fermo, naturalmente, che per la conversione devono sussistere le condizioni previste dalla legge per il permesso di soggiorno per motivi di lavoro non stagionale e cioè la presenza di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e l'assenza di motivi ostativi. Il datore di lavoro interessato dovrà: consegnare al lavoratore una proposta di contratto di soggiorno per lavoro subordinato non stagionale affinché egli possa presentarla allo Sportello Unico; una volta assegnata la quota, effettuare la comunicazione di assunzione e consegnarne copia al lavoratore affinché egli possa allegarla alla vera e propria richiesta di conver-sione del permesso di soggiorno.(Agrinotizie 011)

Scarica in formato pdf.

Stampa

Decreto Flussi. Via alle domande per conversioni e ingressi

Scritto da Amministratore on . Postato in Notizie utili

In palio 17.850 quote, difficile che vadano subito esaurite. Si fa tutto online, ecco i modelli da utilizzare caso per caso

Roma – 20 dicembre 2013 – È scattata l’ora X per la corsa alle quote 2013. Il decreto flussi che autorizza 5.600 ingressi di lavoratori dall’estero e 12.250 conversioni in permessi di soggiorno per lavoro di permessi rilasciati per altri motivi è arrivato in Gazzetta Ufficiale e dalle 9.00 di oggi è possibile presentare le domande.

In realtà, vista la natura delle quote, stavolta la corsa non richiede doti da sprinter. Non si spalancano le frontiere né ci sono spazi per una maxiregolarizzazione, quindi è difficile che si registri subito il tutto esaurito. Si potranno presentare domande fino al 20 agosto 2014, ma per sicurezza è meglio muoversi appena possibile.

Quasi tutte le domande, sia per gli ingressi che per le conversioni, si presentano online, attraverso il sito del ministero dell’Interno nullaostalavoro.interno.it, da soli o con l’aiuto di patronati e associazioni di categoria. Per accedere al sistema è necessario registrarsi, poi bisogna scegliere il modello giusto da riempire:

•    Modelli A e B per i lavoratori di origine Italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile,
•    Modello VA conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato,
•    Modello VB conversioni dei permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato,
•    Modello Z conversione dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro autonomo,
•    Modello LS conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell'UE in permesso di lavoro subordinato,
•    Modello LS2 conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell'UE in lavoro autonomo,
•    Modello LS1 richiesta di Nulla Osta al lavoro domestico per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo,
•    Modello BPS richiesta nominativa di nulla osta riservata all'assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali.

Attenzione: per l’ingresso dei lavoratori autonomi è prevista una procedura particolare, mentre non ci sono ancora indicazioni su come far arrivare i 200 lavoratori destinati all’Esposizione Universale di Milano del 2015.

Decreto Flussi. Via alle domande per conversioni e ingressi

 

Stampa

Bando speciale per la selezione di volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile Nazionale

Scritto da Amministratore on . Postato in Notizie utili

Bando speciale per la selezione di volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile Nazionale “Per Daniele: straordinario come voi”- Emergenza eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012.


Selezione di 350 volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile Nazionale “Per Daniele: straordinario come voi”, da realizzarsi nei comuni della Regione Emilia Romagna colpiti dagli eventi sismici.


Da oggi fino al 30 gennaio, i ragazzi che abitano nelle zone terremotate della regione, nel Ferrarese compreso, potranno presentare domanda per poter svolgere servizio civile a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Sono 450 i posti banditi, di cui 100 riservati a ragazzi e ragazze stranieri, dalla Regione Emilia-Romagna e per Ferrara e provincia i posti saranno 118. Si tratterà dunque, per i giovani che vorranno farlo, di dare un contributo concreto alla ripresa delle zone colpite dal terremoto, con l’inserimento in progetti di varia natura, nei settori educativo e assistenziale, nella fase di ripresa della vita sociale, di ricostruzione e di ritorno alla normalità. E proprio ieri per presentare il progetto, discutere e riflettere su questa opportunità si è svolto a Bologna, nel palazzo della Regione, un convegno promosso assieme ai vari enti di coordinamento del servizio civile, i Copresc di Bologna con i Copresc di Ferrara, Forlì Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini: obiettivo del convegno quello di mettere in evidenza il valore dell'esperienza del servizio civile volontario. «Si tratta di una grande opportunità, questa offerta ai giovani ferraresi e non - ha spiegato ieri Caterina Ferri, assessore provinciale e tra i responsabili del Copresc Ferrara, presente al convegno bolognese - E’ una opportunità che viene offerta ai giovani inseriti nei sei comuni ferraresi del cratere (Cento, Mirabello, Poggio, S.Agostino, Vigarano e Bondeno, ndr) più Ferrara». «E’ bene precisare - spiega l’assessore - che possono accedere al bando solo i giovani che non hanno ancora svolto servizio civile». Inoltre, spiega ancora l’assessore Ferri, è confermato il numero di 118 i posti riservati per attività nella provincia di Ferrara sui 450 a disposizione per la regione. «Sarà per chi la sceglierà una esperienza educativa interessante con l’auspicio si possa trasformare, passata questa esperienza, in una attività continuativa sociale di volontariato». I comuni colpiti dal sisma e gli enti del terzo settore hanno fin da subito partecipato alla progettazione dell’intervento che dovrà diventare operativo nel più breve tempo possibile. Complessivamente si tratta di 81 enti di cui 64 pubblici e 17 privati. I giovani saranno impegnati su circa 100 diversi progetti di assistenza agli anziani e ai disabili, di doposcuola, animazione sociale, organizzazione del tempo libero, ma anche nelle biblioteche danneggiate dal sisma. La durata del servizio civile volontario è di 12 mesi per 30 ore settimanali e prevede il riconoscimento dell’assegno mensile di 433,8 euro, assicurazione, assistenza sanitaria, riscatti vari per concorsi.

 

Documenti:

BANDO SPECIALE 2013 EMILIA-ROMAGNA

DOMANDA X SERVIZI CIVILE EMERGENZA TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA 2013

SERVIZIO CIVILE Progetto Straordinario come voi